Stampa tedesca contro l’Italia: “Paese di nuovo in crisi, è incurabile”.

«È il momento di ripensare il rapporto coi politici italiani». Lo scrive uno dei quotidiani di spicco della stampa tedesca, la Frankfurter Allgemeine Zeitung in un editoriale intitolato “L’egocentrismo italiano”. L’articolo parte dalla proposta del candidato cancelliere della Spd, Martin Schultz, di aumentare i fondi tedeschi all’Unione europea, in quanto Berlino trae vantaggio dalla Ue. Per Faz, l’Italia scivola verso una nuova crisi, con alti debiti, tassi che saliranno presto e un apparato statale e un sistema economico che necessitano di riforme e dal voto del 2018 non uscirà probabilmente un governo in grado di agire, scrive la Faz, che conclude: «Con l’idealismo europeo di un Martin Schultz non è possibile purtroppo curare quest’Italia». La Faz, politicamente si colloca su posizioni conservatrici e liberali, rappresenta un punto di riferimento per uomini d’affari e intellettuali tedeschi.

La posizione tedesca sempre più anti-italiana

La presa di posizione dell’autorevole quotidiano tedesco conferma il clima di forte ostilità nei confronti dell’Italia. Nel marzo scorso il ministro delle Finanze olandese e presidente dell’Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem, eurosocialista e sostenitore delle misure di austerità gradite alla Germania, è stato contestato da alcuni eurodeputati mediterranei per le sue critiche ai Paesi membri del Sud con difficoltà di bilancio. «Durante la crisi dell’euro i Paesi del Nord hanno dimostrato solidarietà con i Paesi più colpiti — ha dichiarato Dijsselbloem al quotidiano tedesco Faz —. Come socialdemocratico do molta importanza alla solidarietà, ma hai anche degli obblighi, non puoi spendere tutti i soldi per alcol e donne e poi chiedere aiuto».