Servillo conferma: “Sì, sul set sarò Berlusconi”. Per la regia di Sorrentino

Le prime indiscrezioni hanno cominciato a circolare qualche giorno fa: il regista Paolo Sorrentino farà un film su Silvio Berlusconi. Toni Servillo, indicato come l’attore cui affidare il ruolo del cavaliere, ha confermato nel salotto di Fabio Fazio su Raitre che vestirà i panni dell’ex premier. «È vero, come ha già detto Sorrentino, sarò Berlusconi», ha detto l’attore campano, protagonista ufficiale di “Loro” , il titolo, al momento provvisorio, della pellicola incentrata sulla figura del Cavaliere. 

«Aspetto di fare l’esperienza per parlarne», ha aggiunto, mantenendo il massimo riserbo, Servillo,uno dei grandi protagonisti del cinema italiano, dal 13 aprile nelle sale cinematografiche con “Lasciati andare”, commedia diretta da Francesco Amato. 

Sui contenuti del film nulla è finora trapelato anche se Il Giornale si è chiesto, con un certo sarcasmo, se Sorrentino si inserirà nel filone delle pellicole rivolte a chi odia Berlusconi. Da Shooting Silvio di Berardo Carboni a Il Caimano di Nanni Moretti. O forse il regista è solo ossessionato dal tema del potere, che incontriamo nel film Il Divo sulla vita di Giulio Andreotti e nella serie The Young Pope.