Scuse e risarcimento a Melania Trump, che il Daily Mail definì “escort di lusso”

Il Daily Mail e Mail Online risarciranno, con una cifra che non è stata al momento rivelata, la moglie del presidente americano Donald Trump, Melania, per aver diffuso informazioni false sul suo lavoro di modella professionista. Secondo una dichiarazione congiunta letta dall’Alta corte di Londra, la first lady ha accettato il risarcimento danni e le scuse per l’articolo pubblicato la scorsa estate, in piena campagna elettorale, che aveva riportato voci secondo cui negli anni Novanta Melania avrebbe lavorato come escort di lusso.

Una calunnia che è costata al tabloid britannico una causa per diffamazione con la richiesta di un maxi-risarcimento da 150 milioni di dollari. “Ci scusiamo con la signora Trump, per ogni disagio che la nostra pubblicazione le ha causato“, si legge sulla home page del Daily Mail, che ha pubblicato una lettera di scuse dove ammette di aver “messo in discussione la natura del suo lavoro di modella professionista”.

Non è la sola battaglia legale ingaggiata da Melania Trump contro chi la diffama e diffama il marito. Lo scorso ottobre infatti aveva minacciato di agire legalmente contro  People Magazine che aveva pubblicato un articolo in cui una sua giornalista, Natasha Stoynoff, raccontava di essere stata molestata dal marito, Donald Trump.