Roma-Lazio: gol, rigori e veleni. Tutti gli episodi del derby show (video)

Una partita intensa, spettacolare, un vero derby all’ultimo sangue che alla fine ha dato ragione alla Lazio, che torna a vincere la stracittadina, in campionato, dopo quasi 5 anni piegando 3-1 la Roma nel lunch match della 34esima giornata di Serie A. Grande protagonista del match Keita che apre e chiude le marcature, nel mezzo il pareggio su rigore di De Rossi e il gol di Basta. I biancocelesti compiono un passo probabilmente decisivo per la qualificazione in Europa League e fanno tramontare le, pur remote, speranze dei ‘cugini’ di inseguire il sogno scudetto. 

Roma-Lazio, una partita a due facce

Ora Dzeko e compagni, fermi a 75, sono a 9 punti dai bianconeri a 4 giornate dalla fine e rischiano di vedersi avvicinare dal Napoli. Gli uomini di Inzaghi consolidano il 4° posto salendo a quota 67, a +3 sull’Atalanta. Partenza sprint della Roma, dopo tre minuti lancio in area sulla sinistra per Dzeko che controlla, evita de Vrij con un  dribbling a rientrare e calcia da pochi metri: conclusione centrale, alzata in angolo da Strakosha.  All’8′ grande accelerazione di Salah sulla destra, l’egiziano si accentra e va al tiro con un rasoterra di sinistro sul quale Strakosha si allunga toccando in angolo. Al 12′ passa però la Lazio con Keita. Milinkovic-Savic serve in verticale il senegalese che evita con un dribbling a rientrare Fazio e calcia in porta, il suo tiro passa sotto le gambe di Emerson e s’infila alla sinistra di Szczesny.  Subito il gol la Roma si disunisce e lascia campo alla Lazio. Al 20′ grande giocata di Parolo che si fa metà campo palla al  piede Parolo e arrivato ai 25 metri va al tiro di destro, pronta la risposta di Szczesny che in tuffo devia in angolo. Poco dopo la mezz’ora Keita entra in area ma scivola al momento del tiro, Fazio sbaglia il rinvio, irrompe Parolo che va al tiro dal limite dell’area sul quale si supera il portiere giallorosso deviando in angolo.  Proprio nel suo momento peggiore la squadra di Spalletti trova il pareggio grazie a un errore di Orsato. Strootman cade in area senza che ci sia contatto con Wallace ma l’arbitro indica il dischetto e ammonisce Biglia per proteste. Dagli undici metri De Rossi va a segno.  In apertura di ripresa subito giallorossi vicini al vantaggio dopo due minuti. Salah va via in area sulla destra e centra per Dzeko il cui destro da pochi passi è deviato in angolo da Strakosha con un grande  intervento. Al 5′ la squadra di Inzaghi trova il gol con Basta. Cross dalla sinistra di Lulic per il serbo che controlla di petto al limite e calcia di sinistro, la palla deviata col ginocchio da Fazio s’infila nell’angolo alla destra di Szczesny. Basta segna la sua prima rete in Serie A con la maglia della Lazio e ritrova il gol dopo oltre tre anni.

Neanche l’ingresso di Totti aiuta la Roma

La squadra giallorossa prova la replica con Nainggolan che va al tiro da fuori area bloccato da Strakosha Al quarto d’ora ancora Lazio: Basta in area per Keita che anticipa Szczesny ma il suo pallonetto si perde sul fondo. Al 20′ Spalletti inserisce Perotti per Fazio e sette minuti più tardi prova il tutto per tutto inserendo Totti per De Rossi. Per il 40enne capitano è stata la 44esima e probabilmente ultima presenza nella stracittadina.  Al 37′ la squadra di Inzaghi sfiora il tris. Biglia ruba palla a Totti e verticalizza per Felipe Anderson, il brasiliano entra in area sulla sinistra e prova il diagonale ma Szczesny salva i suoi mettendo in angolo di piede. Il tris arriva tre minuti dopo ancora con con Keita.
Lancio in contropiede per Lulic che entra in area sulla sinistra e poi serve il senegalese che, tutto solo, insacca comodamente in rete di  destro. Nel finale espulso Rudiger per un brutto fallo ai danni di Djordjevic. Decisione giusta.