Primarie, Emiliano lancia l’allarme brogli: “Filmate ogni scena sospetta”

Primarie con sospetti e veleni. E’ il governatore pugliese Michele Emiliano ad agitare le acque, a lanciare l’allarme brogli, a invocare la segnalazione di  irregolarità, invitando a  filmare con il  telefonino ogni scena sospetta. Addirittura. Emiliano è agitato e le sue parole lo rivelano. “Invito tutti i presidenti di seggio e i  membri dei seggi elettorali a sorvegliare attentamente per evitare  ogni forma di mercimonio intorno alle elezioni primarie“. E’ la  raccomandazione lanciata da Michele Emiliano sulla sua pagina Facebook. “Come  sempre -avverte il governatore pugliese- succede che mi arrivino  segnalazioni in tal senso e vi ricordo che potete filmare con il
telefonino qualunque scena sospetta sulla quale effettuare nuovi  accertamenti”.

Un Emiliano sospettoso e “social”

Scene sospette, che fare? “In questi casi -spiega Emiliano – potete anche richiedere l’intervento delle  forze dell’ordine se ritenete che siano state commesse  irregolarità. Tutti i votanti devono pretendere come da regolamento il
rilascio della ricevuta attestante l’effettuazione del voto e la  consegna dei 2 euro al fine di evitare brogli sull’affluenza al voto  ed eventuale appropriazione del denaro versato. Se i presidenti di  seggio non dovessero rilasciare le ricevute potete chiedere  l’intervento delle forze dell’ordine”. emiliano è prodigo di particolari e aggiunge: “Il rispetto della legalità e  delle regole è fondamentale. Vi ricordo che per questo rispetto  formale in Lombardia non sono presente sulle schede elettorali in 25  collegi su 30. Questa bacheca è a disposizione per le segnalazioni”. Un Emiliano particolarmente agitato, particolarmente “social”,  si fa sentire pure su Twitter: ”Tutti possono votare, è
importante farlo e scegliere, perché i politici non sono tutti  uguali”.