Picchia la moglie che ha cucinato senza permesso: arrestato bengalese

Accade a Milano e non in un remoto villaggio del Bangladesh. Ha minacciato la moglie con un coltello, l’ha picchiata e l’ha ferita perché aveva iniziato a cucinare senza il suo permesso. Un cittadino del Bangladesh, di 44 anni, è stato arrestato dalla polizia per aver aggredito la moglie, una connazionale di 40 anni, nel loro appartamento in via Imbonati, a Milano. Nel corso del litigio, avvenuto di fronte alla figlia di 10 anni, la donna è rimasta ferita a una mano ed è stata ricoverata in codice verde all’ospedale Fatebenefratelli. Il marito è stato invece portato a San Vittore.

La comunità bengalese a Milano ha 2 moschee

La comunità bengalese è molto attiva e molto presente a Milano. In particolare la comunità musulmana proveniente dal Bangladesh si è radicata profondamente con due moschee. In viale Marche ha sede l’«Associazione socio-culturale bengalese»; in via Ferrante Aporti, proprio su un fianco della Stazione Centrale, si trova invece la «Bangladesh cultural and welfare association».