Pasqua con vittoria per la Ferrari di Vettel. Marchionne: “È l’anno buono”

«Buona Pasqua, grazie mille. Oggi la macchina è stata un piacere». Con queste parole Sebastian Vettel ha salutato gli uomini del muretto dall’abitacolo e tutti i tifosi della Rossa, dopo avere tagliato il traguardo del Gp del Bahrain al primo posto, davanti al campione del mondo, Lewis Hamilton. Questa vittoria fa il paio con quella di Melbourne e proietta nuovamente il pilota tedesco della Ferrari al comando della classifica.

La Ferrari bissa il successo del Gp australiano

La partenza di Vettel è stata da annali della Formula Uno. Il tedesco, partito dalla terza posizione, riesce nella prima curva a mettersi in mezzo tra le due Mercedes. Lo fa con una staccata micidiale all’esterno di Lewis Hamilton sfruttando il lato più gommato. A completare il capolavoro, la difesa impeccabile nei confronti di Valtteri Bottas, con gomme nuove, dopo il rientro della Safety Car. «Coraggio, determinazione e follia: questa è stata la Ferrari in Bahrain», ha commentato il Team Principal della Scuderia, Maurizio Arrivabene.

La gioia di Marchionne: “Può essere l’anno buono per la Ferrari”

«È naturalmente una grande soddisfazione tornare sul gradino più alto del podio con Sebastian – ha detto il presidente Ferrari, Sergio Marchionne – ma è ancora più importante avere a questo punto la certezza che la vittoria di Melbourne non è stata un caso e che questo Mondiale ci vedrà protagonisti fino alla fine. Possiamo contare finalmente su una monoposto competitiva ed è importante constatare la velocità con cui abbiamo apportato gli sviluppi necessari per ogni gara. Tutto questo è frutto di un eccellente lavoro in pista come a Maranello, quindi i miei complimenti, oltre a Seb per il risultato in Bahrein, vanno a tutta la squadra. Congratulazioni anche a Raikkonen, autore di una buona gara. Sappiamo però che il cammino è ancora lungo e se vogliamo arrivare al traguardo più importante non possiamo diminuire il nostro impegno e la concentrazione».