Napoli, fermati in 3 sul motorino: tra loro un rapinatore ricercato e un evaso

Con tanto di scheletro nell’armadio – e oggetti sospetti nel bauletto – giravano in tre su un motorino, sfidando la sorte e i posti di blocco. E puntualmente i tre non sono passati indenni ai controlli…

Fermati in tre sul motorino

Certo, è notoriao che a Napoli è pratiocamente ordinario girare in tre sul motorino, senza casco e con i documenti non sempre in ordine: ma stavolta la prassi è stata penalizzata e sanzionata. E così i Carabinieri della Stazione di Casavatore (Na) hanno bloccato tre giovani che viaggiavano a bordo di uno scooter e hanno passato al setaccio il mezzo e i loro docuemtni, fedina penale compresa. E guarda caso, dai controlli è emerso che uno dei tre, 18enne, era evaso da una comunità di Santa Maria Capua Vetere dove stava scontando una pena di tre anni e due mesi per rapina e furto.

E dai controlli si scopre che…

Non solo: a verifiche completata è salatato fuori anche che a bordo del mezzo viaggiava un 15enne ricercato dalle forze dell’ordine perché già individuato come responsabile di una rapina a due ragazze avvenuta la sera del 4 aprile a Casoria. Ma non è ancora tutto: nel vano porta oggetti dello scooter, infatti, è stata rinvenuta una pistola giocattolo priva di tappo rosso, uno scaldacollo e due passamontagna, insieme a diversi arnesi atti allo scasso, tanto che, al termine degli accertamenti, i tre sono stati denunciati anche per detenzione abusiva di armi e sono stati portati nel Centro di prima accoglienza a Viale Colli Aminei.