Meningite, un liceale finisce in terapia intensiva a Milano: è grave

Un ragazzo di 18 anni è ricoverato in Terapia intensiva all‘ospedale Niguarda di Milano per un caso sospetto di meningite da meningococco. Lo ha comunicato la Regione Lombardia riferendo che il giovane, che frequenta la classe Quinta H del Liceo scientifico Leonardo da Vinci, è al momento in prognosi riservata. L’assessore al Welfare, Giulio Gallera ha dichiarato che i sintomi della menigite ci sono tutti ma che si attendonu ulteriori conferme: «Dalle prime indagini di laboratorio eseguite è stato rilevato il liquor di aspetto torbido. Tutte le evidenze cliniche portano a una sospetta meningite da meningococco, siamo in attesa di ricevere la tipizzazione». Già nei giorni scorsi lo studente aveva accusato “febbre alta e cefalea”, quindi nella serata del 23  è arrivato in Pronto soccorso “cosciente e con presenza di petecchie e microemorragie”.

Meningite, profilassi per familiari, studenti e insegnanti 

“I familiari, quattro in tutto, sono stati sottoposti a profilassi – ha riportato ancora Gallera – Il preside dell’Istituto è già stato informato e nelle prossime ore si provvederà ad informare le famiglie degli studenti e degli insegnanti e a effettuare la profilassi. È tuttora in corso, con la collaborazione della madre, la ricostruzione dei contatti frequentati dal ragazzo negli ultimi giorni”. Fra messaggi, WhatsApp ed email sono stati raggiunti tutti. Questa mattina dovranno presentarsi alla Asl per la somministrazione di antibiotico. Chi è fuori città per il ponte può recuperarlo alla guardia medica o in farmacia.