Meloni: “Gli italiani prima di tutto. Il centrodestra deve ripartire da qui”

«Per le amministrative quasi ovunque e con molta facilità siamo riusciti a mettere insieme il centrodestra e ad allargarlo anche ad esperienze civiche. Spero che possa essere di buon auspicio anche per le prossime elezioni politiche». Lo ha detto Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia – a Cuneo per sostenere la campagna di Giuseppe Menardi sindaco – dove ha riscontrato «un centrodestra decisamente compatto». «Nei prossimi mesi -ha aggiunto- ci attende una una sfida molto impegnativa ed entusiasmante, in un periodo storico particolare nel quale il nostro obiettivo è rappresentare un modello di politica che dica: gli italiani prima di tutto. E che dica: difesa dei nostri cittadini, della nostra identità, del nostro lavoro, delle nostre imprese, dei nostri prodotti, delle nostre specificità, dei nostri confini. Tutto questo è l’esatto contrario di quello che sta facendo la sinistra al governo, sia a livello nazionale che a livello locale».

Meloni sulla legge elettorale: “Il Pd non la cambia perché non vuole andare al voto”

Per la leader di Fratelli d’Italia, se la legge elettorale è ancora ferma «il perché va chiesto a Matteo Renzi: per cambiarla hanno fatto un governo che gli italiani non volevano e ci hanno detto che lo facevano proprio perché bisognava fare la modifica della legge elettorale». «Noi – ha aggiunto – abbiamo presentato le nostre proposte di modifica delle legge elettorale ma non mi pare che interessi a molti e ho fatto notare al tempo che per come la vedo io non avrebbero modificato la legge elettorale perché quello che interessa loro, visto che gli italiani non voteranno per è il centrosinistra, è impedire al popolo di tornare alle urne. E spero che gli italiani se lo ricorderanno».