Marine Le Pen: “Io sono la candidata del popolo”. Record di voti per il FN (video)

Record assoluto di voti per il Front National di Marine Le Pen , che sfonda la soglia dei 7 milioni di voti.

Per la prima volta nella storia della Quinta Repubblica in Francia, nessuno dei due candidati dei grandi partiti di centrosinistra – i socialisti – e di centrodestra – i Républicains – va al ballottaggio per l’Eliseo. Marine Le Pen, nel suo primo intervento dopo i risultati, ha così ringraziato: “Mi avete portato al secondo turno delle presidenziali. Ne sono onorata con umiltà e riconoscenza. Vorrei esprimere a voi elettori patrioti la mia più profonda gratitudine. E’ un risultato storico, un atto di fierezza di un popolo che solleva la testa, che confida nel futuro “.

Marine Le Pen: “Io sono la vera alternativa”

Io – ha proseguito Marine Le Pen – vi propongo l’alternanza fondamentale che fondi un’altra politica. Questo non accadrà con Macron, erede di Hollande e del suo quinquennato catastrofico. Il sistema – ha aggiunto – ha cercato in tutti i modi, anche i più contestabili, di soffocare questo grande dibattito politico. Adesso questo dibattito finalmente si farà. Sì, sono io la candidata del popolo”, ha quindi aggiunto scatenando gli applausi dei suoi militanti.

Marine Le Pen e i suoi hanno festeggiato l’approdo al ballottaggio lpntano da Parigi, decidendo di fare base a Hénin-Beaumont, cittadina a poca distanza da Lille, nel Nord della Francia. Vicino al popolo che ha portato la candidata  in vetta al primo turno delle presidenziali. Il Front National ha ottenuto oltre 600.000 voti in più rispetto al 2012 e ha battuto il proprio record storico in quanto a suffragi ottenuti in termini assoluti, superando i 6,9 milioni di elettori.Il sindaco di Hénin-Beaumont ha detto: “Tutti gli altri candidati hanno preferito passare la serata elettorale del primo turno a Parigi forse perché pensano che sia il centro della Francia o del mondo o dell’Europa. Comunque sia noi siamo convinti che ci si debba rivolgere alle città periferiche, alla Francia dimenticata. Anche in questo modo siamo vicini al popolo e non dalla parte dell’elite”.