Lampeggianti blu, «Alt polizia»: ma erano ladri e depredavano le persone

Con tanto di lampeggiante blu sul tettino dell’auto, in piena notte, fermavano le auto in transito a Tor Bella Monaca, Roma. Erano rapinatori. Spacciandosi per poliziotti, fingevano di effettuare dei controlli e poi depredavano le persone dei loro averi. Quando sono cominciate ad arrivare le segnalazioni al numero unico di soccorso pubblico, è immediatamente scattata la ”caccia” ai malviventi, fin quando le volanti dei commissariati Casilino e San Basilio, percorrendo via dell’Archeologia, hanno notato una vettura con gli sportelli aperti e il motore acceso che, messasi di traverso, aveva tagliato la strada a un’utilitaria costringendola a fermarsi.

Falsi poliziotti scoperti e arrestati

Alla vista degli agenti, i due falsi poliziotti hanno gettato la borsa che stavano perquisendo dentro al veicolo con l’intenzione di darsi alla fuga ma sono stati immediatamente bloccati. Le vittime, visibilmente scioccate, hanno confermato di essere state costrette a fermarsi e di aver consegnato gli effetti personali poco prima dell’intervento della polizia. I due, nel corso del controllo, sono stati trovati in possesso di una cospicua somma di danaro contante, probabile provento dell’attività illecita. Al termine, pertanto, S.F. e T.G., italiani di 19 e 20 anni, sono stati arrestati, mentre proseguono le indagini degli investigatori del commissariato Prenestino per accertare la loro responsabilità in
ordine ad altri episodi simili.