La meningite colpisce ancora: morto uno studente inglese in gita in Italia

La meningite fa un’altra vittima. Nel Lodigiano è morto un ragazzo inglese di 19 anni, che era in gita scolastica in Italia. A renderlo noto è stata l’Ats Città Metropolitana di Milano, spiegando che il giovane è arrivato «la scorsa notte al Pronto soccorso di Codogno, Asst di Lodi, in arresto cardiaco».

Meningite, il giovane era in comitiva

«Il ragazzo del Surrey (Regno Unito) – spiegano dall’Agenzia di tutela della salute – si trovava in Italia con una comitiva di studenti universitari in vacanza scolastica a Rimini. L’autobus con i compagni, dopo l’intervento del 112, è ripartito immediatamente per il rientro in patria. La profilassi antibiotica è già stata attivata nei confronti dei contatti stretti».

Poche ora prima un altro casoa Milano

Poco meno di ventiquattr’ore prima era scattato l’allame a  Milano. Un uomo di 41 anni, impiegato e residente nel capoluogo lombardo, è stato ricoverato all’ospedale San Paolo con febbre alta e altri sintomi riconducibili a meningite che poi è stata confermata. L’uomo, ha comunicato l’assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera, ora si trova ricoverato nel reparto di malattie infettive, in condizioni non critiche. È stata avviata la profilassi per i suoi cinque familiari e per quaranta colleghi di lavoro. «Al momento sono in corso ulteriori esami per l’identificazione del ceppo», ha spiegato  Gallera.