In azione le prime poliziotte irachene addestrate da donne carabiniere

Si è concluso, con la consegna degli attestati di partecipazione, il primo corso Female Mobile Training, dedicato alla polizia femminile irachena presso l’Istituto Civil Defense Training Center di Baghdad, a cui hanno partecipato tre ufficiali donne dell’Arma dei Carabinieri, in qualità di docenti. Il corso, fa sapere una nota dei Carabinieri, organizzato nell’ambito della missione internazionale Operation Inherent Resolve-Prima Parthica dalla task Force Carabinieri, ha visto la partecipazione di 33 poliziotte irachene, alcune già in forza alla polizia da anni, altre da pochi mesi. “Il training è stato organizzato con lo specifico obiettivo di
trasmettere le competenze italiane in materia di violenza di genere e pari opportunità alle colleghe irachene, analizzare la posizione della donna nella società ed il suo ruolo in Iraq, approfondire le tematiche inerenti alla tutela dei diritti umani e al trattamento delle vittime di violenze domestiche”. “La cerimonia – spiega ancora la nota – si è svolta alla presenza del ministro dell’ Interno iracheno Qasim Al Araji, del Maggior generale Abdulkareem Training Director del Ministero, nonché delle rappresentanze diplomatiche italiana, spagnola, canadese e dell’Unione Europea. Nella circostanza, il ministro dell’Interno ha riconosciuto la rilevanza del programma addestrativo e l’impegno posto dall’Arma dei Carabinieri nello sviluppare l’intero progetto, auspicando sin da subito la disponibilità di una futura ulteriore collaborazione nel senso, che possa ulteriormente avvicinare i rapporti tra i due Paesi”.