Il killer di Budrio ha ucciso ancora. Sfugge due volte alla cattura, è caccia all’uomo

Igor Il Russo, al secolo Igor Vaclavic, l’assassino del barista di Budrio Davide Fabbri,ha ucciso ancora, nella Bassa ferrarese. E’ in corso in queste ore una gigantesca caccia all’uomo condotta da tutte le forze dell’ordine. Ma ha fatto in tempo a uccidere ancora. L’uomo è stato intercettato per la seconda volta dai carabinieri tra Marmorta e Molinella. Vaclavic, dopo aver rucciso una Guardia provinciale e feritone un’altra che lo avevano fermato per un controllo di routine, si era dato alla fuga a bordo di un Fiorino bianco nelle campagne del Mezzano, fino nel territorio di Molinella. Igor il russo era ricercato da quando aveva ucciso il barista a Budrio con la pistola sottratta a una guardia giurata aggredita a Consandolo. Anche oggi Igor aveva portato via le armi delle sue vittime. L’uomo è anche considerato esponente di spicco della cosiddetta banda Pajdek, quella che rapinò e uccise ad Aguscello il pensionato Pier Luigi Tartari. Vaclavic è anche accusato di altre rapine violente. Oggi come detto era stato sorpreso nel corso di un normale controllo e non aveva esitato a sparare sulle due guardie provinciali a sangue freddo.