I carabinieri a casa di Beppe Grillo: avviso di garanzia per il caso di Genova

**FLASH **I carabinieri di Genova sono entrati pochi minuti fa nella villa di Sant’Ilario, residenza di Beppe Grillo sulle alture del Levante di Genova, probabilmente per notificare al leader M5s l’avviso di garanzia che fa seguito alla querela per diffamazione sporta da Marika Cassimatis ex candidata sindaca nel capoluogo ligure. È probabile che i militari siano andati a casa del leader pentastellato per notificare l’avviso di garanzia per diffamazione dopo la querela presentata dal legale dell’ex candidata sindaco, esautorata dal leader M5S. I Carabinieri sono usciti dopo pochi minuti dalla villa, e Grillo li ha salutati sulla porta con una stretta di mano. Nessuna dichiarazione è stata rilasciata a riguardo dai militari, né dallo stesso Grillo. Poi, le porte si sono chiuse, l’auto dei cc si è allontanata e il silenzio è tornato a circondare la prestigiosa residenza grillina del leader movimentista.