“Giallo” a Piazza del Popolo: uomo armato di pistola a salve e coltelli

Momenti di panico a Roma ma per fortuna tutto si è risolto con l’intervento delle forze dell’ordine, che hanno bloccato e neutralizzato un uomo che si aggirava fra i turisti a piazza del Popolo portando con sé una pistola e 4 coltelli a serramanico. I Carabinieri della Compagnia Speciale di Roma e della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina, richiamati da alcuni passanti, hanno prima perquisito e poi bloccato e denunciato a piede libero un senza fissa dimora di origini ceche di 47 anni, incensurato, con l’accusa di detenzione abusiva di armi. L’uomo è stato notato dai passanti e dai Carabinieri, in servizio presso la Stazione  Mobile a piazza del Popolo, nella vicina via Gabriele D’Annunzio – la  strada che si inerpica sul Pincio. I militari hanno deciso di controllarlo, trovandolo in possesso di una pistola a salve senza tappo rosso, perfetta riproduzione dell’arma in dotazione alle forze  dell’ordine italiane, con una cartuccia nel caricatore e ben 4 coltelli a serramanico. Le armi sono state sequestrate mentre il 47enne è stato portato in caserma e denunciato a piede libero. Non si conoscono i motivi per i quali l’uomo portava con sé quelle armi.

Panico anche nel quartiere del Pigneto

Attimi di paura questa mattina a Roma anche nei pressi di piazza Malatesta a Roma, nel quartiere del Pigneto. Un uomo  alla guida di un’auto è fuggito da un posto di controllo dopo che gli  agenti del commissariato di Porta Maggiore gli avevano intimato l’alt. Durante la manovra, l’uomo, un dominicano di 34 anni, ha inserito la  retromarcia e ha tentato di investire un agente.  Il poliziotto ha sparato due colpi di pistola in aria a scopo  intimidatorio e poi ha centrato una delle ruote posteriori dell’auto.  Nonostante questo, l’uomo ha continuato la sua folle corsa ma è stato
fermato poco dopo in via Niccolò Piccinino. Il dominicano è apparso subito ubriaco ed è stato portato in ambulanza
all’ospedale San Giovanni dove ha continuato a dare in escandescenze.  Dalle analisi è risultato avere un tasso alcolico di 3,3. Il 34enne è  ora in stato di fermo e dovrà rispondere dell’accusa di tentato omicidio.