Fratelli d’Italia: sta emergendo che l’accoglienza è solo un business

Non si ferma l’emergenza clandestini in Italia: già superato ogni record di sbarchi rispetto agli anni precedenti. Fratelli d’Italia lancia l’allarme su tutto quello che si muove intorno a questa invasione: “Ong forse finanziate dai trafficanti per destabilizzare l’economia italiana”: lo dice la Procura di Catania. Chi continua a difendere questo schifo è complice degli scafisti e della tratta di esseri umani”, ha scritto infatti su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. Da parte sua il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale alla Camera, Fabio Rampelli dichiara: ”Avevamo visto giusto. Sin dal 2013, all’inizio di Mare Nostrum, avevamo avuto il sospetto che i trafficanti di esseri umani utilizzassero le ong e le missioni italiane per alimentare il business dell’accoglienza. In questi
giorni, tra denunce di Frontex e inchieste della magistratura questo sospetto è diventata certezza, comprovata dall’apertura di nuovi filoni di indagini”. “I timori espressi dal procuratore di Catania Carmelo Zuccaro sull’ipotesi che Ong attraverso il traffico di migranti vogliano destabilizzare l’economia italiana li condividiamo. Basti solo considerare il flusso dei denari pubblici riversati sull’accoglienza e destinati alle coop bianche e rosse: 4 miliardi all’anno. Se non è questa destabilizzazione…”, conclude Rampelli. “Clandestini, il procuratore di Catania: Ong forse finanziate da trafficanti, vogliono destabilizzare l’economia italiana. So di contatti per un traffico che oggi frutta più della droga. Ma dai, ma chi l’avrebbe mai detto… Cosa dicono la Boldrini, Saviano, Alfano e Papa Francesco? Aiutiamo l’Africa a crescere, non deportiamola in Italia. Bisogna arrestare i trafficanti, affondare tutte le navi usate”, dice da parte sua su Facebook il segretario della Lega Matteo Salvini.