Fatwa dell’Isis contro cantanti, atleti e vip: sono sulla nostra lista di morte

L’Isis lancia una sorta di fatwa contro quelle che definisce le «celebrità pagane», attori, cantanti, atleti e, comunque Vip. E promette nuovi attacchi, contro questi “simboli” occidentali se la Germania non acconsente di ritirare i Tornado dalla Siria e chiudere la base americana di Ramstein.

La  richiesta è contenuta nella rivendicazione di matrice islamista formulata in tre lettere identiche, anonime, scritte al computer e scoperte nei pressi del luogo in cui sono esplose l’altroieri sera le bombe al passaggio del bus del Borussia Dortmund. Lettere nelle quali si minacciano nuovi attacchi contro «le celebrità pagane, che sono nella “lista di morte dell’Is”.

«Nel nome di Allah clemente e misericordioso – esordisce il testo, scritto in tedesco, in cui si fa riferimento all’attacco al mercatino di Natale a BerlinoDodici pagani sono rimasti uccisi in Germania  dal nostro benedetto fratello. Ma, apparentemente, Merkel non si interessa a questi sporchi, miseri temi.
I vostri Tornado stanno ancora sorvolando il territorio del Califfato per uccidere i musulmani. Ma noi restiamo risoluti grazie ad Allah».

«Tutti gli attori pagani, i cantanti, gli atleti ed altre celebrità in Germania ed in altre nazioni crociate sono sulla lista di morte dello
Stato islamico. E sarà così – prosegue il testo di rivendicazione – fino a quando non saranno rispettare le seguenti condizioni: ritirare
i Tornado dalla Siria, chiudere la base aerea di Ramstein“.