Dal Pi greco arrotondato a Star Wars: ecco i 5 pesci d’aprile più famosi

Tutti a inventarsi i pesci d’aprile. Quotidiani internazionali, enti governativi, laboratori di ricerca, ma anche giganti dell’informatica e dell’hi-tech si divertono di volta in volta a vedere quali reazioni provocano alcune notizie decisamente anomale ma anche verosimili lanciate in Rete.

I pesci d’aprile passati alla storia

1) Google Cardboard Plastic (2016). Un visore per la realtà… reale. È quanto lanciato lo scorso anno, proprio alla vigilia del primo aprile, dal gigante di Mountain View. «Un dispositivo che permette di vedere le cose nel modo in cui le vedi veramente, sperimentando la tua visione del mondo», si legge sul sito dedicato all”invenzione, disponibile in sei colori e quattro dimensioni. Un pezzo di plastica che ti avverte su ciò che fai, vedi e senti più di prima.

2) Pi greco arrotondato (1998). L’organizzazione “New Mexican for Science and Reason” annuncia che l’Alabama ha deciso di modificare il valore del pi greco, passando da 3,14 ad un molto più semplice 3. Motivo? Ricondurre la costante matematica ad un valore biblico. Un pesce d’aprile archiviato anche sul sito del “The Museum of Hoaxes (“Il museo delle bufale”).

3) Il Cern conferma l’esistenza della Forza di Star Wars (2015). «La Forza è ciò che dà ad un fisico delle particelle il suo potere». Con questo annuncio dato da un ricercatore del Cern, Ben Kenobi dell’Università di Mos Eisley, provincia di Tatooine, si apre la strada al lato oscuro. Anzi, meglio: al lato giocoso della scienza. Sono bastati pochi (neanche troppo velati) riferimenti alla saga di Guerre Stellari a dare vita allo scherzo che, nel 2015, è stato ideato dal laboratorio di fisica delle particelle, impegnato con il Large Hadron Collider (LHC), l’acceleratore di particelle che si trova a Ginevra.

4) Remove Before Flight (2016). Lo scorso anno l’Agenzia Spaziale Europea (Esa) ha twittato la prima immagine scattata dalla sonda ExoMars, in viaggio verso Marte. Con un particolare: si vede una pannello con la scritta “Rimuovere prima del volo”. Uno dei pesci d’aprile più auto-ironici di sempre.

5) L’Internet Cleaning Day (1996). Una mail di inizio aprile 1996 annuncia che, per il giorno seguente, il Mit (“Massachusetts Institute of Technology”) ha istituito l'”Internet Cleaning Day’. Scopo? Fare una sorta di tabula rasa del web, cancellando siti e account inattivi e mail in sospeso per rendere migliore la navigazione on line. Come? Scollegando tutti i computer, in ogni parte del mondo.