Clandestino sbarca dal traghetto con 100mila euro di droga in pancia

Un corriere della droga, un nigeriano irregolare,  è stato arrestato ad Olbia e un ingente quantitativo di eroina è stata sequestrato dai militari della Guardia di Finanza. Arrestato lo straniero  36enne,  irregolare in Italia, ospite di una struttura ricettiva di Sorso (Sassari), che è stato trovato con 220 grammi di eroina. In particolare l’attenzione dei militari è stata richiamata da Zatto e Ober, i pastori tedeschi antidroga, che hanno segnalato il nigeriano nel corso dei controlli nei confronti dei passeggeri sbarcati dal traghetto Tirrenia proveniente da Civitavecchia al porto di Olbia Isola Bianca.  

Ovuli di droga in pancia

Insospettiti dalla segnalazione dei cani e dall’atteggiamento nervoso dell’uomo, i militari hanno deciso di approfondire il controllo e, con il sospetto che potesse essere un “corriere ovulatore”, gli hanno fatto alcune domande. L’uomo ha risposto che era stato a Roma a trovare un amico, ma gli è stato trovato uno scontrino rilasciato da un negozio di Villa Literno, in provincia di Cosenza, dove presumibilmente ha ingerito gli ovuli. A quel punto lo hanno accompagnato, su autorizzazione del pm di Tempio Pausania, all’ospedale di Olbia dove le radiografie all’addome hanno evidenziato numerosi “corpi estranei”.  Una volta espulsi sono risultati essere ovuli di eroina di altissima qualità che, una volta tagliata, suddivisa in dosi ed immessa sul mercato sassarese, al quale pare fosse destinato, avrebbe potuto fruttare oltre 100mila euro. Il nigeriano  è stato quindi arrestato e portato nel carcere di Sassari-Bancali con l’accusa di traffico di stupefacenti.