Brexit, è bagarre a Strasburgo: Farage: “L’Ue è come la mafia” (video)

 

A Strasburgo di discute la risoluzione sulla Brexit e sono subito scintille. “Siamo pronti a usare il nostro potere di veto se non saranno rispettate le condizioni fissate” dall’Europarlamento, tuona il presidente del gruppo dei Socialisti&Democratici, Gianni Pittella. “Un paese fuori dall’Ue non potrà mai beneficiare delle stesse condizioni di quando era membro”. Subito prende fuoco il leader antieuro britannico, Nigel Farage, che ha accusato l’Unione europea di comportarsi come “la mafia” prendendo “in ostaggio” il Regno Unito nei negoziati sulla Brexit. “Avete iniziato dicendo che dobbiamo pagare un conto da 52 miliardi di sterline”, ha detto Farage in un dibattito sulla Brexit all’Europarlamento: “è un ricatto”.  Secondo Farage, “l’Ue si comporta come la mafia. Pensate che siamo ostaggi, ma in realtà siamo liberi di adarcene”, esclama, rivendicando il voto referendario degli inglesi. Il presidente dell’Europarlamento, Antonio Tajani, ha interrotto Farage definendo le sue parole inaccettabili. Il leader eurofobo ha risposto di “comprendere le sensibilità nazionali” e che avrebbe dunque usato la parola “gangster”