Boldrini: “Giusto vietare ai fascisti di CasaPound la manifestazione del 25 aprile”

«Mi sembra coerente vietare una manifestazione di ispirazione fascista nel giorno del 25 aprile».  Così Laura Boldrini, sulla decisione del prefetto  di vietare una commemorazione al Campo X del cimitero Maggiore di Milano organizzata da CasaPound e Lealtà e Azione.

Boldrini: «Condivido la decisione della “prefetta”»

«Condivido pienamente la decisione della “prefetta” (sic), del questore e delle autorità locali di non consentirla – dichiara il presidente della Camera – perché sarebbe in totale contraddizione con lo spirito di quella giornata». «In quella giornata, si ricorda la Liberazione dal nazifascismo, dunque è importante che si valorizzi la libertà. Autorizzare una manifestazione che si ispira a quel regime sarebbe – conclude – non solo una contraddizione ma anche un’offesa per il nostro Paese» .

Marchetti risponde a Boldrini e Sala: “Portate rispetto ai caduti del Campo X”

Come ha ricordato in un’intervista al Giornale Fausto Marchetti, responsabile di Lealtà Azione, «il Campo X, in occasione della sua ristrutturazione avvenuta il 20 ottobre del 1990, venne ribattezzato Campo dell’Onore da esponenti politici dello stesso Comune. Rientra tra i campi militari tutelati dal Ministero della Difesa e, nel corso degli anni, ha visto alcuni predecessori di Sala, tipo Albertini e Moratti, portare il loro omaggio in forma privata scatenando, anche all’epoca, la protesta dei partigiani. Crediamo che se anche l’attuale sindaco, invece di alzare polveroni, venisse a visitare il Campo X ed a conoscere la storia di questo luogo sarebbe oggettivamente in difficoltà nel proporre certe iniziative al prefetto». Inoltre, ha ricordato Marchetti, il Campo X «rientra tra i campi militari tutelati dal ministero della Difesa e, nel corso degli anni, ha visto alcuni predecessori di Sala, tipo Albertini e Moratti, portare il loro omaggio in forma privata scatenando, anche all’epoca, la protesta dei partigiani. Crediamo che se anche l’attuale sindaco, invece di alzare polveroni, venisse a visitare il Campo X ed a conoscere la storia di questo luogo sarebbe oggettivamente in difficoltà nel proporre certe iniziative al prefetto.