Blitz anti-terrorismo a Londra: fermate 6 persone. Ferita una 20enne sospetta

Londra sotto attacco. Ancora. Nella notte, una 20enne è stata ferita gravemente nel corso di un’operazione anti-terrorismo avvenuta nella zona di Willesden, alla periferia nord-ovest della city. A dare la notizia, che torna ad allarmare i londinesi dopo l’attentato di Westminster e il suo drammatico bis sventato ieri con il fermo di un uomo nei pressi del parlamento inglese a cui sono stati trovati indiosso dei coltelli da cucina, arriva direttamente da Scotland Yard. Un precedente inquietantemente recente che però la polizia ha fermamente escluso possa avere in qualche modo a che fare con il blitz notturno.

Blitz anti-terrorismo a Londra

È sempre Scotland Yard, allora, ad aggiornare sulle minacce disinnescate, aggiungendo che nel blitz anti terrorismo della notte appena trascorsa, e che ha coinvolto anche il Kent, in tutto sono state arrestate sei persone e, riguardo la giovane donna ferita nel corso delle operazioni di polizia, che versa in condizioni gravi ma stabili. Di lei, peraltro, gli investigatori inglesi fanno sapere che era uno dei soggetti segnalati e al centro dell’indagine. Indagine che vede tra le persone fermate a seguito dell’intervento anti-terrorismo – che ha previsto l’irruzione notturna in una casa di Harlesden Road – un’adolescente di 16 anni, un ragazzo e una ragazza di 20.

Arrestate 6 persone, ferita una 20enne

Una donna di 43 anni, invece, è stata fermata nel Kent, sud-est dell’Inghilterra, mentre altri due arresti sono avvenuti a Willesden dopo che un uomo e una donna di 28 anni sono tornati nella proprietà. La polizia metropolitana ha dichiarato che tutti i fermati, attualmente in custodia cautelare in una stazione di polizia a sud di Londra, sono sospettati di preparazione e istigazione di atti terroristici. Un’azione preventiva di fondamentale importanza, dunque, quella che ha disinnescatao la minaccia che incombe su Londra, senza darle tregua.