Beccati a 300 all’ora in strada: ecco gli 8 “Fast and Furious” d’Europa

Non hanno resistito alla tentazione di spingere quelle auto e quelle moto potentissime al massimo delle loro potenzialità e così si sono ritrovati in testa a una classifica del tutto particolare: quella dei guidatori più spericolati d’Europa. A stilarla sono stati HomeToGo, un meta-motore di ricerca per case vacanza, e Happy Car, un sito che compara i prezzi delle auto a noleggio a livello europeo. Fra gli 8 “campioni” della violazione dei limiti di velocità ce n’è anche uno che ha realizzato la sua performance in Italia. 

Sul “podio” d’Europa c’è anche l’Italia

Il primo posto è andato al guidatore di una Bentley Continental GT che, in Svizzera, è stato fotografato dalle telecamere di sicurezza mentre viaggiava a 324 km/h. Il novello Lewis Hamilton, oltre a una multa di 1.865 euro, s’è beccato una condanna a 6 mesi di carcere. È andata decisamente meglio al pilota della Porsche 911 Carrera che è arrivato a 311 km/h in Italia e, in particolare, nel novarese. Benché la violazione rispetto ai 130 km/h imposti dalla legge come limite massimo sia stata notevole, si è visto comminare appena 375 euro di multa e la decurtazione di 10 punti sulla patente, che ne ha un massimo di 20. Ben più severa la sanzione per l’automobilista alla guida di una Audi Rs4 che, in Francia, è stato condannato a un anno di carcere per aver raggiunto i 310 km/h.

Sanzioni pesantissime nel Regno Unito

Ancora peggio, poi, è andata alla persona che guidava la Nissan Gtr colta nel Regno Unito a 309 km/h: è stato sanzionato con il ritiro della patente, la sospensione dalla guida per 10 anni e 28 mesi di carcere. In Polonia, poi, l’autista di una Porsche Panamera, che ha raggiunto i 300km/h, è stato punito con una multa da 1.170 euro e il ritiro della patente. In Spagna, i 297 km/h raggiunti con una Porsche 911 Carrera sono costati al guidatore 3mila e 600 euro di multa e la sospensione della patente per 1 anni. 

Il centauro che l’ha fatta franca

Ma nella classifica dei più spericolati d’Europa compare anche un motociclista. In Olanda, a bordo di una Kawasaki Ninja ZX-9R, ha raggiunto i 290km/h, a fronte di un limite di 80km/h. Il centauro è quello a cui è andata meglio di tutti: non è mai stato preso, nonostante abbia anche caricato su Youtube la ripresa della sua performance. Infine, la Germania: 680 euro di multa, ritiro della patente e 4 punti su 8 decurtati per quell’automobilista che, alla guida di una Audi A3, ha raggiunto i 240 km/h su una strada che aveva il limite a 60 km/h.