Attentato a Stoccolma, arrestato un sospetto. Il camion era rubato

C’è un sospetto arrestato, moro, con la barba e dalla carnagione scura, fermato dalla polizia svedese a pochi passi dall’attentato di Stoccolma. Ma le notizie che arrivano sono frammentarie e la polizia locale mantiene sull’identità del fermato il massimo riserbo. Ecco che cosa sappiamo, al momento, sull’attentato avvenuto nel centro di Stoccolma alle 15.

Il camion della birra rubato a 800 metri

Un camion per il trasporto della birra è stato rubato durante il giro di consegne nei ristoranti della città. Secondo quanto riferito dal direttore della comunicazione del birrificio, Maarten Lyth, l’autista «stava scaricando della merce quando qualcuno è saltato dentro il camion ed è scappato».

L’attentato nel centro di Stoccolma

L’assalitore ha guidato per 800 metri fino al centro commerciale Ahlens, nella zona pedonale, in pieno centro di Stoccolma. Lì ha indirizzato il camion addosso alla folla.

Una radio di Stoccolma parla di 5 morti

Secondo una radio svedese i morti sarebbero almeno cinque. Decine i feriti. Secondo alcuni testimoni oculari il camion era guidato da un uomo che indossava un passamontagna.

Il premier svedese parla di “attentato terroristico”

Il premier svedese Stefan Lofven ha dichiarato che tutto lascia intendere che si tratti di un attentato terroristico.

Ignota l’identità dell’uomo fermato a Stoccolma

Al momento una persona è stata fermata. Non è dato sapere se si tratti dell’attentatore.

Chiuso il Parlamento e la metro di Stoccolma

Per precauzione le autorità svedesi hanno chiuso il Parlamento, hanno evacuato la stazione centrale ferroviaria e hanno chiuso tutte le stazioni della metropolitana.