Atac tra errori di grammatica e di traduzione. Eccone un altro (video)

È un tormentone. Tutti alla ricerca degli errori commessi dall’Atac. Errori di grammatica italiana e di traduzione in inglese. L’ultimo in ordine cronologico è sulla linea Roma-Lido. Come riporta il blog Odissea Quotidiana lo strafalcione appare in tutta evidenza sui cartelli luminosi che indicano gli orari delle partenze dei treni. Si legge: Train to Roma-Porta S.Paolo of hours 8:36, dove train of hours sta per treno delle ore

Atac, un errore dopo l’altro

Molti sono gli errori commessi. A partire dalla macchinetta della metro, al biglietto sul parchimetro in cui Biglietti per sole moto diventa Tickets for sun motion e al cartello delle indicazioni per raggiungere la anderground dalla stazione Tiburtina. Altri errori scandalo? Does not rest è la frase che appariva sul display della macchinetta Atac della stazione Eur Palasport di Roma quando finivano le monete per dare il resto. Peccato che il significato dell’espressione inglese destinata ai turisti della Capitale sia un altro, ovvero «non riposa». Ma gli errori grossolani non finiscono qui. Su alcuni autobus per esempio è “saltata” la “i” di valigie. E quindi si invita a poggiare le “valige” qui. Altre volte, come accade nella linea 051, arrivati a via del Corso si sente la vocina registrata dire: prossima fermata “L-Chigi”. Qualche mese fa aveva scatenato l’ironia dei passeggeri un altro errore. Nella linea B della metropolitana c’era un errore anche nella scritta “Santa Maria del Soccorso”.