Arriva in Italia il superfarmaco contro l’epatite C: abbattuti tutti i costi

Contro l’epatite C arriva un superfarmaco in grado di uccidere il virus letale per il fegato. A darne conferma è la stessa Aifa. Adesso quindi il Servizio Sanitario Nazionale può rendere disponibile un’ulteriore scelta terapeutica permettendo agli italiani di avere a loro disposizione farmaci per guarire. L’epatite C è unamalatti infettiva che colpisce il fegato e se diventa cronica può portare alla cirrosi epatica. Si trasmette con il sangue.

Epatite C, ecco il nuovo farmaco

Il trattamento Epclusa combina i principi attivi sofosbuvir e velpatasvir ed è considerato un super farmaco perché è in grado di colpire ogni faccia del virus: questo significa che più persone potranno sperare di guarire completamente dalla malattia, prima dell’introduzione di questo medicinale infatti alcuni pazienti erano senza cura. Come spiega la stessa AifA: «Epclusa va ad aggiungersi alle altre molecole già disponibili nel nostro paese per il trattamento dell’Epatite C (Daklinza, Harvoni, Olysio, Sovaldi, Viekirax, Exviera, Zepatier). Questo significa che i pazienti italiani hanno adesso a disposizione tutti gli strumenti terapeutici esistenti sul mercato». 

Il prezzo contrattato dall’Aifa

L’Aifa è riuscita a contrattare per il prezzo dell’Epclusa che partiva da 16.600 euro, cifra questa ridotta prima del 50% e poi ancora del 20%: insomma, il costo finale dovrebbe aggirarsi intorno ai quattromila euro a paziente.