Armata di forbici aggredisce una donna in strada: in manette un’africana

Armata di forbici ha aggredito una donna per rapinarla: e durante il corpo a corpo tra le due, i tentativi di colpire, di ferire, di neutralizzare la vittima di turno, sono andati ben al di là dell’intento predatorio: no, la donna che ha testo l’agguato non voleva solo derubarne un’altra, era disposta anche a farle male, molto male, pur di avere la meglio su di lei.

Aggredisce una donna con le forbici

E così, i Carabinieri della Stazione Roma San Paolo hanno arrestato una cittadina africana di 32 anni, nella Capitale senza fissa dimora, e già nota alle forze dell’ordine, che aveva appena tentato di rapinare una donna coetanea in strada, minacciandola con delle forbici. Tutto è successo ieri sera, in via Giustiniano Imperatore. Al rifiuto della vittima, la donna straniera ha tentato di colpirla ma, fortunatamente, senza riuscirci. Le urla e la reazione della ragazza aggredita hanno messo in fuga la rapinatrice che si è allontanata a mani vuote. La stessa vittima ha poi chiesto aiuto ad una pattuglia dei Carabinieri in transito, fornendo loro la descrizione della straniera che, poco dopo, è stata rintracciata ed arrestata ancora con le forbici in tasca. Un tentavio vano, il suo, che poteva degenare e finire con un epilogo decisamente più drammatico. E non che la povera giovane aggredita se la sia cavalta con pochissimo: per le conseguenze della colluttazione, infatti, è stata trasportata all’ospedale “A. Alesini” dove, soccorsa dai medici, le sono state riscontrate lesioni  giudicate guaribili in non meno di 20 giorni, la più importante della quale è una frattura alla mano destra. La rapinatrice, invece, dopo l’arresto è stata accompagnata in caserma, in attesa del rito direttissimo e dovrà rispondere di tentata rapina e lesioni personali.