Arkansas, eseguite altre due condanne a morte. Tre in una settimana

Eseguite in Arkansas due condanne a morte per iniezione letale. Le due nuove esecuzioni portano a tre il numero di uomini giustiziati nello Stato Usa in meno di una settimana. L’esecuzione di Marcel Williams, condannato per il rapimento e l’uccisione di una donna nel 1994 è avvenuta alle 22.33 ora locale, dopo un breve rinvio ordinato dal tribunale e richiesto dagli avvocati secondo i quali il primo prigioniero giustiziato aveva sofferto in seguito all’iniezione letale. Tre ore prima infatti era toccato a Jack Jones, 52 anni. Jones era stato condannato per aver stuprato e ucciso nel 1995 Mary Philipps, 34 anni, e per aver tentato di uccidere sua figlia di 11 anni. Era stato condannato anche per uno stupro e un omicidio in Florida.

Arkansas, attese altre condanne a morte 

Giovedì scorso, il 20 aprile, in Arkansas, era stato giustiziato Ledell Lee, condannato per aver ucciso un vicino di casa nel 1993, dopo una serie di appelli che erano stati respinti.  L’Arkansas è così diventato il primo Stato americano a portare a termine una doppia pena capitale dal 2000. Il governatore dello Stato, Asa Hutchinson, ha messo in programma quattro doppie esecuzioni nell’arco di undici giorni, prima che a fine aprile scadano le scorte del sedativo usato nell’iniezione letale.