Allarme nubifragi al Nord e non solo: la mappa delle zone a rischio

Come già annunciato, tra il 26 e il 28 aprile, una perturbazione atlantica raggiungerà l’Italia portando condizioni di maltempo soprattutto al Nord e parte del Centro. E’ al Nord che si prevedono  quantitativi di pioggia non indifferenti, soprattutto sui settori alpini e prealpini, e anche su alcuni settori del Centro. Questa la situazione che si creerà sulla nostra Penisola nelle prossime ore. 

Nubifragi in arrivo 

L’arrivo della perturbazione attiva venti meridionali, di Scirocco in Adriatico e di Ostro sul Tirreno, venti responsabili dell’addossarsi delle precipitazioni sui rilievi del Nord, che fungeranno da barriera. Grossi  nubifragi  potrebbero cadere nell’arco di poche ore soprattutto sui settori montuosi della Lombardia e poi del Triveneto nella giornata di mercoledì 26 aprile, mentre giovedì 27 le piogge forti potrebbero interessare anche la Toscana e il Lazio. Sempre Giovedì 27 fase di maltempo intenso sul Friuli Venezia Giulia, e piogge battenti ancora al Nord. Attenzione quindi a queste zone che potrebbero subire improvvisi smottamenti del terreno, locali frane e allagamenti: da molto tempo che non piove e quindi il terreno è secco. La pioggia che potrebbe cadere in poche ore, non riuscirebbe ad essere assorbita dal terreno secco, quindi non potrà creare altro che danni.