Truffa choc, fingono di avere il cancro per rifarsi il seno gratis: medici sotto accusa

Avere un seno nuovo a tutti i costi e senza sborsare le cospicue parcelle al chirurgo estetico. E’ possibile avere un seno nuovo, un naso rifatto, una liposuzione per eliminare ogni traccia di cellulite? Sì, anche ricorrendo alla più bassa delle bugie: fingere di avere un cancro, senza un minimo di rispetto per chi è lo è davvero. Sì, perché nel caso in questione i chirurghi facevano passare i ritocchini come prestazioni professionali di “natura oncologica” caricandole sul Sistema sanitario Nazionale. La notizia sconcertante è stata diffura dal Messaggero.

Nessuna paziente aveva il cancro

E’ accaduto  a Pietra Ligure in provincia di Savona: quattro medici sono stati indagati per aver operato decine di donne «formalmente per gravi motivi di salute facendo gravare il tutto sulla Asl Savonese. Le protesi al seno risultavano così interventi di ricostruzione “derivanti da interventi oncologici”. altre diagnosi-truffa: «La liposuzione era “necessaria a causa di calo ponderale importante”. E la rinoplastica era una “risoluzione di gravi difficoltà respiratorie”. Tutto un bluff senza dignità. Le donne non avevano nessun tumore.  Lo hanno scoperto le Fiamme Gialle liguri grazie alle indagini avviate la scorsa estate dopo normali controlli nelle strutture sanitarie della provincia di Savona. Le pazienti riuscivano in questo modo a non pagare e a oltrepassare ogni tipo di formalità, superando le liste di attesa. Le accuse ai chirurghi (e a 37 persone operate): peculato e falso ideologico finalizzato alla truffa aggravata. Il danno provocato alle casse dello Stato ammonta a circa 600 mila euro.