Treno travolge bus in Mississippi: 4 le vittime e una quarantina i feriti

Quelle foto di lamiere intrecciate che annodano parti di un autobus e vagoni di un treno merci, rendendo difficile capire dove finisce un mezzo e dove comincia l’altro, palesando chiaramente l’entità dell’incidente e la portata del dramma che si è consumato nelle scorse ore a a Biloxi, nella parte meridionale del Mississippi. E anche il bilancio delle vittime parla chiaro: sono almeno quattro i morti e più di una quarantina i feriti.

Treno travolge bus in Mississippi: tre morti e una cinquantina di feriti 

Come sempre in questi drammatici casi, però, il bilancio si annuncia provvisorio: i soccorritori, infatti, sono ancora al lavoro nel tentativo di liberare altre persone rimaste incastrate fra le lamiere e per individuare, eventulamente, altre vittime, altri feriti, di cui ancora non si è avuta contezza. Parallelamente alle operazioni di soccorso, poi, si stanno svolgendo le indagini, con i relativi rilievi e accertamenti, così come si stanno ascoltando le testimonianze dei presenti sul luogo del disastro: tutto mirato naturalmente a ricostruire la dinamica del terribile schianto. Quel che è stato appurato al momento, allora, è che l’incidente sarebbe avvenuto ad un incrocio nel centro della cittadina di Biloxi – già tristemente nota all’epoca dell’Uragano Katrina – poco prima delle 14,15 locali: il convoglio – secondo alcuni testimoni citati dai media locali – avrebbe travolto il pullmann, spingendolo a circa cento metri di distanza lungo le rotaie, prima di fermarsi. Come riferito in queste ore dalla polizia locale, dunque, sul bus  – fermo per ragioni ancora sconosciute sui binari all’arrivo del treno merci – viaggiavano almeno 50 passeggeri, tutte persone provenienti dalla città di Austin, in Texas, presumibilmente dirette – ma è ancora tutto da appurare e verificare – verso i casinò della zona. Sull’inchiesta, però, pesa un altro interrogativo: il bus era fermo sulle rotaie? E perché?