Treno deragliato a Lucerna sulla tratta Milano-Basilea: panico e tre feriti

Tanta paura, passeggeri bloccati nei vagoni ma per fortuna un bilancio non grave. Un Eurocity Milano-Basilea è deragliato oggi pomeriggio all’uscita dalla stazione di Lucerna, che è stata chiusa al traffico almeno fino a stasera. Un vagone del treno ad assetto variabile si è piegato su un fianco e altri sono usciti dai binari. Varie persone, tre secondo la polizia cantonale, sono rimaste ferite. Ignote per il momento le cause dell’incidente. Un portavoce delle FFS non è stato in grado di precisare la gravità delle ferite riportate. I passeggeri hanno dovuto pazientare per oltre un’ora nelle carrozze deragliate. In seguito decine di persone sono state evacuate con l’ausilio di una scala. Sul posto sono giunte la polizia, le squadre di soccorso e i pompieri. Al momento dell’incidente nel treno si trovavano 160 viaggiatori. All’origine del deragliamento vi è probabilmente una collisione tra due treni, il Cisalpino e un Intercity.  Gli impiegati delle FFS stanno lavorando senza sosta per ripristinare la situazione, ma è già stato comunicato che l’esercizio ferroviario non potrà in ogni caso riprendere nella giornata odierna. A piegarsi su un fianco è stata la quarta carrozza del treno – un convoglio del tipo ETR 610 di Trenitalia – che ha anche il tetto danneggiato, ha costatato sul posto un corrispondente dell’ats. Almeno un pilone per la linea di contatto si è inclinato provocando l’interruzione della corrente. L’incidente è avvenuto poco prima delle 14.00. La stazione è attualmente chiusa al traffico e lo rimarrà almeno sino a questa sera. Le Ferrovie prevedono ritardi e soppressioni di treni. Alcuni convogli vengono deviati su altre stazioni. Le FFS hanno messo in servizio una hotline gratuita al numero 0800 99 66 33.