Tante chiacchiere, pochi voti: Emiliano perde anche nel suo circolo di Bari

Doppietta del fiorentino. Renzi 59 voti (55,1%), Emiliano 38 (35,6%), Orlando 10 (9,3%). Dopo la sezione postcomunista di Madonnella, l’ex premier è primo anche nel circolo Bari Murat, quello dove è iscritto il governatore pugliese. Lo spoglio si è chiuso alle 21. Nel pomeriggio il confronto è stato serrato tra rottamatori e militanti tradizionali, con riformisti contro nostalgici dell’articolo 18, comunitaristi contro decisionisti. Dalla presentazione delle mozioni congressuali sono emerse tutte le sfumature della contrapposizione interna nel Partito democratico. L’assemblea si è tenuta sotto un murales di ispirazione socialista, con colombe della pace e un bandiera rossa sullo sfondo, si legge su “Il Corriere della Sera“.

Emiliano perde le primarie del Pd anche nel suo circolo

Intanto, sempre ieri Emiliano era balzato agli onori delle cronache: “Il governo sta utilizzando le Forze dell’ordine per risolvere una questione politica che non ha mai voluto affrontare ascoltando le popolazioni residenti”. Così il governatore della Puglia, Emiliano, sulla vicenda del gasdotto Tap e dopo gli scontri a Melendugno. Con il “massiccio spiegamento di forze” di oggi,il governo,accusa Emiliano, “dà misura della sua incapacità di ascoltare e elaborare politicamente le richieste di una Regione intera”, ovvero “lo spostamento dell’approdo Tap in altra area”. Noi “al fianco” dei cittadini.