Sventolarono la bandiera di Trump, processo ai militari Usa (video)

Puniti, per propaganda a un candidato politico, Donald Trump, durante il servizio. Alcuni militari americani, a bordo di un mezzo alla testa di un convoglio militare che sventolava non la bandiera a stelle e strisce, ma un vessillo blu e bianco con la scritta “Trump”, sono finiti nel mirino delle autorità statunitensi. Era accaduto a gennaio in Kentucky, alla base di Fort Knox, nei giorni del passaggio di consegne alla Casa Bianca. La scena, ripresa in un video diffuso online, aveva creato scandalo. Ai militari Usa è severamente vietato mostrare qualsiasi forma di affiliazione o partigianeria politica.

Contro i fans di Trump una campagna di accuse

La Marina, la forza armata alla quale apparteneva l’unità, ha aperto un’inchiesta dopo le proteste suscitate dal video ed ha ora annunciato di avere individuato i responsabili, verso i quali sono state prese “misure correttive”. La tenente Jacqui Maxwell, portavoce del Naval Special Warfare 2, parlando col Washington Post non ha però voluto specificare né le identità dei responsabili del gesto, né la natura delle punizioni alle quali saranno sottoposti i militari che “hanno violato lo spirito e l’intento dei regolamenti del Dipartimento della Difesa riguardanti l’uso di bandiere e l’apparente sostegno ad attività politiche”. Il video del convoglio militare che sventolava la bandiera di Donald Trump era stato fatto circolare da Indivisible Kentucky, un’organizzazione politica che si oppone alle politiche del nuovo presidente Usa. Chris Rowzee, una portavoce del gruppo, si è detta dispiaciuta delle punizioni nei confronti dei militari, ma soddisfatta dell’indagine della Marina e delle “azioni correttive” intraprese.