Strage di Natale a Berlino, Istanbul: ecco chi sono i due arrestati

Un tribunale di Istanbul ha confermato l’arresto di due uomini sospettati di collegamenti con l’attacco dello scorso dicembre al mercatino di Natale di Berlino, che ha provocato la morte di dodici persone.

Strage di Berlino, Istanbul: sono accusati di terrorismo

Lo ha riferito l’agenzia di stampa turca Anadolu, precisando che i due, identificati come Bilal Y. M. e Youssef D., sono accusati di appartenenza a un’organizzazione terroristica armata. L’Anadolu non ha riferito altri dettagli sui sospetti. Due giorni fa, tuttavia, la polizia turca ha fermato tre cittadini tedeschi di origine libanese all’aeroporto internazionale Ataturk di Istanbul per presunti legami con Anis Amri, l’autore della strage di Berlino poi ucciso a Sesto San Giovanni. Dopo l’attentato Anis Amri era stato ripreso da una telecamera alla stazione di Zoologischer Garten di Berlino, a pochi metri dal luogo dove aveva compiuto l’attacco. Anis Amri aveva fatto quello che viene considerato il saluto tipico dei militanti dello Stato islamico.

Nei giorni scorsi arrestato un tedesco

Sempre lunedì un tribunale turco ha confermato la detenzione di un sospetto arrestato nei giorni precedenti a Izmir (Smirne), nella Turchia occidentale, in relazione all’attacco al mercatino di Natale di Berlino. Si tratta di M. A. K., un cittadino tedesco di origini giordane. La polizia turca, riportano i media,  ritiene che il sospetto arrestato a Izmir sia anche legato ad altre ventuno persone arrestate in relazione all’attacco al club Reina di Istanbul la notte di Capodanno. Nella strage rivendicata dall’Isis erano morte trentanove persone.