Sgozza due persone al grido di “Allah è grande” nel centro di Parigi

Una scena orripilante, sangue dappertutto e un uomo con un coltello in mano in presa a un delirio. Ancora in Francia, ancora l’ombra dell’Isis o comunque dei fondamentalisti islamici che ammazzano in nome di Allah. Un uomo ha sgozzato almeno due persone a Parigi, in rue de Montrueil, al grido di “Allah Akbar”, secondo quanto riferito da fonti della polizia francese. Potrebbe trattarsi, hanno precisato altre fonti delle forze di sicurezza, di un dramma famigliare. Le vittime sono il padre ed il fratello dell’assassino. Altre fonti di sicurezza, tuttavia, invitano alla cautela sulla possibile natura del gesto e ipotizzano che possa essersi trattato di un dramma famigliare. Sul posto è intervenuta la brigata Bri della polizia giudiziaria. L’uomo responsabile dell’aggressione è stato fermato.

Il 26 luglio scorso, due uomini armati di coltelli e di due finte bombe, due francesi nati a Rouen, presero in ostaggio cinque persone  in una chiesa di Saint-Etienne-du-Rouvray, in Normandia, nel nord della Francia. Il parroco 86enne fu sgozzato al grido di “Aallah è grande”. Ferite anche altre 4 persone, tre fedeli e una suora, prima che gli assalitori venissero uccisi dalla polizia.