Sgominata banda di rapinatori: 19 arresti a Caserta

I carabinieri della Compagnia di Casal di Principe, nel Casertano, hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare, emessa dal GIP del Tribunale di Napoli Nord su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di 19  indagati ritenuti responsabili a vario titolo di associazione per delinquere, rapina aggravata, furto aggravato in abitazione, furto aggravato, ricettazione ed estorsione. L’indagine ha consentito, tra l’altro, di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico degli indagati in merito a 9 rapine compiute in danno di esercizi commerciali, tra cui gioiellerie, distributori di benzina, supermercati, tabacchi ed un centro medico, 10 furti di cui 2 in abitazione e 4 episodi di ricettazione ed estorsione.

I colpi effettuati tra Napoli e Caserta

Rapine e furti hanno fruttato al gruppo un bottino complessivo per un valore di oltre centomila euro. Tra i colpi messi a segno più clamorosi ce n’è uno commesso presso l’abitazione di un’anziana donna di Giugliano, parente di un’indagata che con la sua complicità ha consentito alla banda di rubare 6000 euro in contanti e oggetti prezioni per oltre ventimila euro.