Scopre i ladri nel magazzino e viene pestato a sangue. Lotta con la morte

È in coma Massimo Cristofanilli, il fattorino di Roma pestato a sangue dai ladri nel cortile di un magazzino di articoli da pesca, all’alba di domenica scorsa, nel quartiere Magliana. L’uomo, 55 anni, come riporta il Messaggero, lotta tra la vita e la morte nel reparto di rianimazione dell’ospedale San Camillo. «Era solito recarsi nel capannone di notte – ha spiegato un collega – per accendere i frigoriferi. Quando i banditi si sono accorti della sua presenza, lo hanno picchiato a colpi di bastone, lasciandolo agonizzante a terra». 

Fattorino pestato a sangue

L’aggressione, come riporta il Messaggero, è avvenuta nel cortile di uno dei tanti magazzini di vicolo Pian Due Torri, dove il fattorino si era recato per iniziare il turno. Quando ha visto i ladri portare via la merce, ha cercato in tutti i modi di avvisare il titolare, ma non ha fatto in tempo. I malviventi lo hanno massacrato di botte e sono fuggiti con il suo furgone. «Era una maschera di sangue e non dava segni di vita«, ha riferito il custode. L’uomo è stato subito trasportato in gravissime condizioni con traumi alla testa al San Camillo. Adesso rischia la vita.