Roma, carabiniere eroe: non è in servizio ma insegue e blocca gli scippatori

Una donna tedesca di 58 anni è rimasta vittima di borseggio, ieri mattina verso le 7, mentre si stava recando a piazza S. Pietro per l’udienza del mercoledì del Santo Padre. Un carabiniere libero dal servizio, effettivo alla Stazione Roma Via Veneto, che stava per scendere alla fermata metro Barberini per recarsi in caserma, ha assistito al furto a bordo della metro, ha seguito e bloccato i borseggiatori, un uomo di 38 anni e una donna di 47 anni, che nel frattempo erano scesi anche loro. Poi ha condotto i due direttamente all’interno della Stazione Carabinieri. La vittima, che non si era accorta di aver subito il furto, è stata rintracciata telefonicamente, tramite alcune informazioni nel suo portafogli, ha risposto ai carabinieri di trovarsi oramai a Piazza S. Pietro e che era troppo importante per lei seguire l’udienza del Papa, motivo esclusivo per cui era venuta a Roma, dicendo che li avrebbe raggiunti al termine della celebrazione per riprendersi il portafogli. Accompagnata successivamente da una religiosa tedesca che le ha fatto da interprete, la donna è giunta presso la caserma di via Barberini per recuperare quanto le avevano rubato a bordo della metro.  I due borseggiatori sono stati accompagnati direttamente presso le aule del Tribunale di piazzale Clodio, insieme ad altri due ladri, una ragazza di 19 anni e un ragazzo di 23 anni, entrambi romeni, arrestati dallo stesso Carabiniere della Stazione di via Veneto, il pomeriggio precedente, su via del Tritone, dopo aver borseggiato una turista svizzera. In meno di 24 ore così, i Carabinieri della Stazione di Via Veneto hanno assicurato alla giustizia 4 borseggiatori, già con precedenti che sono stati tutti processati per direttissima ieri mattina.