Roma, 15 stranieri nascosti in un appartamento tra rifiuti e materassi

Vivevano in quindici nascosti in un appartamento. Erano ammassati tra i materassi e in pessime condizioni igieniche. Come si legge sul Messaggero, è quanto hanno scoperto i vigili del XI gruppo Marconi a Roma durante alcuni controlli in abitazioni nella zona di Magliana. Al momento dell’arrivo dei vigili, all’interno della casa c’erano addirittura trenta persone di nazionalità moldava, rumena e bengalese.

Tra gli stranieri nascosti c’era anche un tredicenne

Gli stranieri che vivevano dell’appartamento sono risultati in alcuni casi residenti regolari, in altri sconosciuti all’anagrafe, e dormivano stipati dentro camere che avevano anche quattro letti l’una. Gli agenti, riporta ancora il Messaggero,  hanno trovato un minore in stanza con tre uomini. Per il ragazzo, che viveva con la nonna, una donna di nazionalità moldava dell’età di 45 anni, è stato necessario far intervenire i servizi sociali. Il tredicenne risulta risiedere in Italia da più di un anno e non ha mai frequentato alcuna scuola. Al termine dell’intervento, i non aventi diritto sono stati allontanati mentre sono in corso ulteriori accertamenti per rintracciare i genitori del giovane.