Rifugiato stupra 19enne: era già stato arrestato nel 2016 per violenza

Un nigeriano di 38 anni, in Italia con lo status di rifugiato politico, è stato arrestato dai carabinieri di Terni in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare per violenza sessuale. Secondo quanto emerso infatti l’uomo è responsabile di aver palpeggiato e molestato una ragazza di 19 anni di Amelia mentre aspettava il treno alla stazione di Attigliano. L’episodio, secondo quanto comunicato dai militari di Terni, è avvenuto nel febbraio scorso.

Il rifugiato nigeriano ha colpito anche in Friuli

L’uomo, che aveva un permesso di soggiorno per asilo politico rilasciato da Treviso, aveva avvicinato e molestato la ragazza che era stata salvata da due uomini che aspettavano il treno. La giovane venne portata in caserma a Terni e lì sporse denuncia. Adesso, all’esito delle indagini, il nigeriano è stato arrestato ed è emerso che, era già stato arrestato nel giugno 2016 per violenza privata e lesioni commesse ai danni di una donna polacca a bordo di un convoglio ferroviario del Friuli, un’ordinanza di applicazione di misura cautelare in carcere per il reato di violenza sessuale.