Renzi lancia Bob, la piattaforma web del Pd. L’ira di Grillo: “Sei un copione”

Nei prossimi giorni «partirà una piattaforma internet rinnovata. Non si chiamerà Rousseau, si chiamerà Bob, come Bob Kennedy. Chi vorrà avrà la sua password per discutere e dialogare». Ad annunciarlo Matteo Renzi al Lingotto di Torino, spiegando che immagina un Pd che abbia dei circoli «punto di riferimento per il quartiere, un luogo dove si vive si respira e si percepisce umanità, perché siamo tutti amici su Facebook, ma la dimensione umana è quella che fa la differenza»; e al tempo stesso che «non lascia il web nelle mani di chi fa business e soldi con gli ideali degli altri».

Bob come Rousseau? Grillo non ci sta

Il riferimento a Beppe Grillo e al suo blog non è sfuggito al fondatore del M5S, che il giorno dopo ha replicato con un post tanto lungo quanto velenoso. «Renzi anziché ritirarsi dalla politica come aveva promesso, venerdì ha annunciato» l’intenzione di copiarci. «Dal 2009 il Movimento, come la storica rivista di enigmistica,  vanta innumerevoli tentativi di imitazione. Ai partiti, che ormai non hanno più uno straccio di idea, è rimasta un’unica soluzione: copiare. O meglio: annunciarlo, perché poi continuano a fare quello che fanno sempre». Grillo non lesina insulti nei confronti dell’ex premier: «Renzi: facce Tarzan! Fino a ieri ci prendevano in giro perché eravamo quelli della Rete, della democrazia diretta e ora vogliono copiarci pure su questo».