Rai, ecco chi sbatterà la porta. Per i bookmaker il primo sarà Carlo Conti

Scommetti che se ne andranno? E chi sbatterà la porta per primo? Con l’avvicinarsi del primo aprile, data in cui la Rai inizierà ad applicare il tetto stipendi di 240mila euro all’anno anche al comparto artistico, c’è chi teme una gran fuga da Viale Mazzini dei conduttori più in vista (e più retribuiti).

Il tema che agita non poco i sonni del vertice Rai, è diventato materia anche per i bookie  d’Oltremanica. Il bookmaker inglese Stanleybet, infatti, scommette su quale sarà il primo big ad andarsene. In pole position c’è Carlo Conti, attualmente direttore artistico di Radio Rai e reduce dall’ennesimo successo alla conduzione del Festival di Sanremo: il suo addio alla tv di Stato è dato piuttosto basso, quindi abbastanza probabile, a 2.85. Lo segue a ruota un altro popolarissimo volto associato da sempre alla Rai, quello di Antonella Clerici che, dopo il risultato non certo memorabile di Standing Ovation, potrebbe approdare su altri lidi: gli scommettitori d’Oltremanica la bancano a 3.00. Un altro pezzo da novanta completa il podio: Massimo Giletti, storico conduttore campione d’ascolti con L’Arena della domenica pomeriggio, che ormai da qualche tempo esprime neanche troppo velatamente il desiderio di cambiare aria. I bookie lo danno partente a 3.50. Appena giù dal podio virtuale c’è Fabio Fazio, altro fedelissimo Rai: in lavagna un suo saluto vale 4.00 volte la posta. Al momento senza programma per la chiusura di Affari tuoi, Flavio Insinna potrebbe approfittarne per andarsene di nuovo (a Mediaset o altrove)  vale 5.00 volte l’importo giocato. Lucia Annunziata, ex presidente Rai e conduttrice di In mezz’ora su Rai3, è in quota a 6.00. Poco dietro di lei il numero uno dei big, Bruno Vespa, decennale conduttore di Porta a porta: il suo abbandono della tv pubblica è offerto a 7.00.