Raggi si ricorda delle periferie e per aiutarle s’inventa un assessore ad hoc

Entra nel vivo, con la visita nella zona del complesso ex Bastogi (confinante con Torrevecchia, a Roma Nord) il tour nelle periferie avviato dalla sindaca di Roma Virginia Raggi. In genere, alle periferie si ricorre in campagna elettorale e ci si torna quando si vuole tentare un recupero d’immagine. Lì, infatti, ci sono le sacche di disagio irrisolte. Lì la disperazione porta a puntare tutto su volti nuovi, che poi non si rivelano all’altezza. In pratica con quei territori bisogna prima o poi fare i conti. 

Accompagnata dalla presidente del Municipio XIII Giuseppina Castagnetta, la sindaca Raggi ha visitato parte del complesso incontrando e parlando con alcuni residenti che dal 2010 chiedono di essere messi in regola con gli affitti. “Capisco la vostra rabbia ma stiamo lavorando per regolarizzare giuridicamente la vostra situazione e ripristinare la legalità che in questi anni non c’è mai stata, ce la stiamo mettendo tutta ma dateci una mano anche voi”, ha detto la sindaca parlando con i cittadini che chiedono da anni di essere messi in regola con gli affitti.

La Raggi ha anche rassicurato i residenti annunciando l’arrivo di un assessore ad hoc per la casa che entrerà presto in giunta: “L’assessore alle politiche abitative per adesso è ancora Mazzillo ma stiamo lavorando e forse abbiamo trovato una persona che ci potrà aiutare – ha detto Raggi – Nel frattempo devo dire che l’assessore Mazzillo sta facendo tantissimo”. Tra le criticità segnalate dai cittadini quella delle discariche a cielo aperto: per contrastare il fenomeno dell’abbandono abusivo di rifiuti potrebbero arrivare presto delle telecamere, come annunciato dalla stessa sindaca.