Quasi un giovane francese su tre voterà per Marine Le Pen

Voteranno per la prima volta e sceglieranno Marine Le Pen. Anne Muxel, direttrice dell’istituto Cevipof di Sciences Po, rivela le intenzioni di voto dei giovanissimi che appena passati i 18 anni si recheranno per la prima volta alle urne in Francia nel voto presidenziale del 23 aprile e del 7 maggio. Al primo turno, secondo Cevipof, la leader del Front National, incasserà il 29% dei loro voti, si legge su “la Stampa“.

Ricerca di Sciences Po su Marine Le Pen

I giovani? «Affrontano l’elezione presidenziale in un clima di profonda sfiducia verso l’esecutivo», commenta l’esperta, riferendosi a quei 3,3 milioni di nuovi potenziati elettori, citata da sito The Conversation. Al secondo posto nella «classifica dei novizi» c’è il candidato di En Marche, Emmanuel Macron (27%), mentre a gauche Jean-Luc Melenchon e Benoît Hamon raccolgono entrambi il 15%. Ma fra i giovani è soprattutto fortissimo il partito degli indecisi e dell«astensione».

Elíseo, Le Pen in testa trai giovani

E Penelope Fillon, la moglie del candidato dei Républicains sospettata di aver incassato per anni lo stipendio da assistente parlamentare del marito senza lavorare, è comparsa ieri davanti ai giudici, mentre il consorte è ormai quotato nelle intenzioni di voto a quasi 10 punti di distanza dalla coppia di testa. Ancora peggio sta Benoit Hamon, vincitore delle primarie socialiste ma ultimo dei primi 5 candidati, scavalcato anche dal radicale di sinistra Jean-Luc Melenchon: oggi è andato in visita in Germania esprimendo alla cancelliera Angela Merkel tutto il suo dissenso con le politiche del rigore in Europa e incassando il sostegno dell’Spd di Martin Schulz.