Profumo ad di Leonardo. Ecco le altre nomine decise dal governo

Il ministero dell’Economia e delle Finanze ha reso pubbliche le nomine delle società partecipate del Tesoro. Ecco le liste per i nuovi consigli di amministrazione di Enav, Enel, Eni, Leonardo, Poste Italiane per il rinnovo dei rispettivi organi sociali, che avverrà con le prossime assemblee degli azionisti per l’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2016.

Enav Spa

1. Roberto Scaramella  (presidente)
2. Roberta Neri (ad)
3. Giuseppe Acierno
4. Maria Teresa Di Matteo
5. Nicola Maione
6. Mario Vinzia

Enel S.p.A

1. Patrizia Grieco (presidente)
2. Francesco Starace (ad)
3. Alfredo Antoniozzi
4. Alberto Bianchi
5. Paola Girdinio
6. Alberto Pera

Eni Spa

Consiglio di Amministrazione
1. Emma Marcegaglia (presidente)
2. Claudio Descalzi (ad)
3. Andrea Gemma
4. Diva Moriani
5. Fabrizio Pagani
6. Domenico Trombone

Collegio Sindacale
1. Paola Camagni (Sindaco effettivo)
2. Andrea Parolini (Sindaco effettivo)
3. Marco Seracini (Sindaco effettivo)
4. Stefania Bettoni (Sindaco supplente)
5. Stefano Sarubbi (Sindaco supplente)

Leonardo Spa

1. Giovanni De Gennaro (presidente)
2. Alessandro Profumo (ad)
3. Guido Alpa
4. Luca Bader
5. Marina Calderone
6. Marta Dassù
7. Fabrizio Landi

Poste Italiane S.p.A.

1. Bianca Maria Farina (presidente, nella foto)
2. Matteo Del Fante (ad)
3. Carlo Cerami
4. Antonella Guglielmetti
5. Francesca Isgrò
6. Roberto Rao

“Le nomine scelte in linea con la direttiva del Mef”

«I nominativi che compongono le liste sopra riportate – si legge nel comunicato del Mef – sono stati individuati secondo una procedura di selezione, svolta, in linea con quanto disposto dalla Direttiva del Ministro dell’economia e delle finanze sulle procedure di individuazione dei componenti degli organi sociali delle società partecipate dal Ministero, con il supporto di primarie società di consulenza per la selezione e il reclutamento manageriale (Eric Salmon & Partners, Korn Ferry, Spencer Stuart), sulla base di criteri di professionalità e secondo prassi di uso comune di mercato».

Le nomine di Terna decise dal Cda di Cassa depositi e prestiti

Per quanto riguarda la società Terna, sottolinea il Mef, le cui nomine spettano al Consiglio di Amministrazione della Cassa depositi e prestiti, «le proposte dei vertici Cdp saranno coerenti con i criteri seguiti dal Governo nelle nomine di propria competenza».