Pensioni, l’Inps conferma la 14esima a luglio. Ecco chi ne ha diritto e chi no

Sarà pagata a luglio la quattordicesima mensilità ai pensionati che hanno un reddito fino a due volte il trattamento minimo. Gli importi variano da 336 a 655 euro in base all’assegno percepito e agli anni di contributi. La conferma arriva da un messaggio pubblicato sul sito dell’Inps, in cui si ricorda che l’ultima manovra «ha incrementato la misura della somma aggiuntiva prevista per i soggetti in possesso di un reddito individuale non superiore a 1,5 volte il trattamento minimo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti e ha previsto che la predetta somma sia corrisposta, in misura diversa, anche in favore dei soggetti in possesso di un reddito compreso tra 1,5 e 2 volte il menzionato trattamento minimo».

L’Inps: gli importi variano da 336 a 655 €

Il pagamento verrà effettuato d’ufficio per i pensionati di tutte le gestioni unitamente al rateo delle pensioni di luglio 2017 ovvero di dicembre 2017 per coloro che perfezionano il requisito anagrafico nel secondo semestre dell’anno 2017. Il beneficio – ha sottolineato l’Inps – sarà erogato in via provvisoria sulla base dei redditi presunti e sarà verificato non appena saranno disponibili le informazioni consuntivate dei redditi dell’anno 2016 o, nel caso di prima concessione, dell’anno 2017.

Escluse pensioni d’invalidità e rendite Inail

Ma quali sono le categorie di pensionati che avranno diritto alla quattordicesima mensilità? Secondo la legge di Stabilità entrata in vigore il 1° gennaio 2017, il rateo spetterà alle pensione di anzianità, pensioni anticipate, assegni ordinari di invalidità e pensioni di inabilità, pensione di reversibilità e indiretta. Tutte le pensioni, ovviamente, dovranno essere erogate dall’Assicurazione generale obbligatoria dell’Inps o dalle forme sostitutive ed esonerative della stessa. Chi invece non avrà diritto alla quattordicesima mensilità sono i titolari di pensioni di invalidità civile, pensioni o assegni sociali, pensioni di guerra e rendite Inail, pensioni liquidate da fondi diversi.