«Non ci danno la casa perché siamo una coppia gay»: la denuncia corre su Fb

Non ci sono riscontri se non un lungo post su Facebook. Niente casa perché coppia gay. Il caso esplode all’improvviso, dopo la denuncia arrivata da due torinesi che, sul social, spiegano di essersi visti rifiutare l’affitto di una casa in un quartiere del centro. Il motivo? La loro omosessualità.

Vogliono una famiglia, non una coppia gay

L’autore del post ha spiegato che a dare la notizia a lui e al suo compagno è stato l’agente immobiliare: «Con infinito imbarazzo dice che la proprietà non vuole. Vuole una famiglia. Vuole qualcuno che stia a lungo», spiega. E aggiunge: «E pensare che volevamo cercare una casa più grande proprio per essere ancora di più famiglia, per ospitare quando volessero soprattutto pezzi di famiglia e se fosse capitato amici e amiche a cui vogliamo bene come fratelli e sorelle…». La conclusione del post: «Che tristezza… la discriminazione non è un concetto astratto. E qui… è ora… è ovunque dietro l’angolo». Subito sono arrivate decine di condivisioni e messaggi di solidarietà.